Come

Il Giardino Segreto mette a disposizione dei genitori e di tutti coloro che si trovino a dover crescere e/o ad accudire bambini ed adolescenti, una rete di competenze e di servizi di ausilio concreto per fronteggiare situazioni di disagio e/o difficoltà. Desideriamo realizzare una rete caratterizzata dalla professionalità e dalla competenza, dal confronto, dalla sinergia e dalla pariteticità relazionale, sempre ed esclusivamente nel pieno rispetto dei ruoli affidati agli enti ed agli operatori di primo livello.

Con chi

Il Giardino Segreto desidera partecipare attivamente alla promozione ed alla attuazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, in sinergia con altre organizzazioni locali e nazionali, istituzionali o appartenenti al privato sociale.

Con te

L’Associazione si ispira ai principi della solidarietà sociale ed umana. Chiunque lo desideri più partecipare attivamente alla vita dell’associazione per realizzarne gli scopi, proponendo iniziative e progetti, oppure mettendo a disposizione le proprie competenze e specificità professionali per dare seguito agli scopi statutari.

L’Associazione è apartitica, non lucrativa, e si ispira ai principi della democraticità della struttura, del rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne, nonché della gratuite delle prestazioni e delle cariche. In tale contesto il contributo economico rappresenta un valido aiuto per dare seguito alle attività di studio e ricerca dai quali bisogna partire per realizzare il progetto principale dell’associazione dedicato ai figli delle donne vittime di femminicidio.

Il progetto Airone

Il nostro primo progetto è dedicato alle vittime invisibili del femminicidio, ai bambini che sopravvivono all’uccisione della loro madre. Questi bambini hanno già subito nel corso della loro vita il trauma della violenza assistita, vale a dire quella violenza che si svolge dentro le mura domestiche e che vede protagonisti coloro che per primi sono chiamati a prendersi cura di loro: i genitori.

Ad oggi non esiste nel nostro Paese una legge sulla violenza assistita. Con il progetto Airone mettiamo a disposizione: attività di assistenza psicologica e di consulenza legale per tutti coloro che si trovino ad accudire questi bambini, familiari e non; una rete di famiglie che possa essere di sostegno logistico nei giorni immediatamente successivi alla tragedia; un supporto psicoterapeutico a questi minori, compatibilmente con i provvedimenti relativi agli stessi ed in sinergia con gli altri soggetti che saranno chiamati ad intervenire.

Il team

patrizia

Patrizia Schiarizza

Presidente responsabile area giuridica e legale

Avvocato del foro di Roma, dal 1996 al 2008 ha maturato una specifica competenza nel diritto societario, commerciale e fallimentare, collaborando successivamente all’interno di due studi legali di rilievo nazionale (Martindale&Hubbel), con la qualifica di senior partner responsabile del contenzioso. In tale contesto ha partecipato attivamente alle procedure di liquidazione e ristrutturazione di grandi aziende, occupandosi anche delle questioni afferenti le delicate fasi della crisi aziendale; al contempo diviene consulente di alcune società strumentali della Regione Lazio e prende parte alle procedure di erogazione e gestione di fondi comunitari in favore di start up locali e nazionali. Nel 2007 diventa consulente legale di uno dei primari istituti di credito nazionali, maturando una significativa esperienza nel diritto bancario, giudiziale e stragiudiziale. Nello stesso periodo inizia ad occuparsi delle successioni nel diritto di famiglia: diventa l’occasione per appassionarsi ai processi ed alle vicende con protagonisti bambini ed adolescenti su territorio nazionale. Matura così, nell’ultimo decennio una competenza su tematiche relative ai bambini ed agli adolescenti, all’affido degli stessi nei conflitti genitoriali in caso di separazione e divorzio, gestendo vicende nelle quali si confronta anche con abusi e violenze in danno dei figli e/o delle donne. Nel frattempo all’impegno professionale decide di affiancare l’impegno sociale ed inizia a collaborare gratuitamente, come volontaria responsabile dell’ufficio legale, con alcune associazioni che si occupano di minori e di donne in difficoltà. A maggio 2015 decide di fondare l’associazione di promozione sociale “Il giardino segreto”. Il primo progetto, presentato in Campidoglio il 22 giugno 2015 con il patrocinio dell’Autorità Garante per Infanzia e l’Adolescenza, è dedicato alle vittime invisibili del femminicidio, ossia ai figli che sopravvivono all’uccisione della loro madre. Nello stesso periodo è la consulente legale del regista Paolo Virzi per le questioni relative all’affido dei bambini e della genitorialità problematica per il film “La pazza gioia”.
Il suo sogno: realizzare una rete di umana solidarietà, che abbia specifiche competenze professionali, con lo scopo di tutelare i bambini e dare voce ai loro diritti fondamentali, come sanciti dalle convenzioni internazionali e dal diritto interno.

marzia_ok

Marzia Giuia

Segretario responsabile area psicologia 

Psicologa clinica dal 2004 e psicoterapeuta sistemica relazionale specializzata presso Iefcos nel 2012. Specializzata su disturbi connessi alla violenza, di genere, contro i minori e di pedofilia, nonché su discriminazioni legate alla omosessualità e gender. Esperta in psicodiagnostica, insieme a colleghi psichiatri forensi si occupa di casi di capacità di intendere e di volere e di valutazione dell’idoneità specifica e generica a testimoniare in casi di minorenni, anche per valutare la pericolosità sociale o idoneità al regime carcerario, sia presso la casa circondariale Velletri che quella Femminile Rebibbia a Roma. Consulente tecnico d’ufficio per il Tribunale di Roma dal Marzo 2013. Consulente tecnico di parte per procedimenti giudiziari civili con patrocinio a spese dello Stato. Svolge psicoterapie con indirizzo sistemico ad approccio integrato esistenziale, in casi di recupero della resilienza e terapie post trauma. Membro di APA American Psychological Association e di Rotarian Action Group Against Child Slavery.

donatella_ok

Donatella Donadio

Consigliere responsabile area finanziaria

Esercita dal 1991 la professione di Dottore commercialista, consulente del lavoro, revisore contabile, revisore enti locali. Consulente di diverse aziende, specializzata nel settore privatistico, nella consulenza ai soggetti del terzo settore e nel settore pubblico (ad oggi revisore presso il comune di Casalnuovo di Napoli e Sindaco effettivo presso l’Agenzia di Sviluppo della città metropolitana di Napoli S.p.a). Tra i suoi interessi prevale l’attività politica: dal 1995 al 2005 è Assessore del Comune di Sant’Antonio Abate con delega al bilancio, alla programmazione economica e finanziaria. Al centro del suo impegno politico sociale negli ultimi anni c’è la battaglia per accrescere il ruolo della donna in politica e nella società e per stimolare la presenza dei giovani in politica onde formare una nuova classe dirigente. Nel 2015 aderisce al progetto dell’associazione di promozione sociale “Il giardino segreto” del quale è cofondatrice e responsabile dell’area finanziaria.

Contatti